offrendo al germoglio il futuro d’una foresta
abbiamo vissuto la meraviglia dei
corpi tagliati in due dal nuovo giorno

accanto al seme la logica del lombrico lo
sminamento del pensiero

j’adore ton visage coupé dans le bois de l’infini
et l’égal de ton feu

per quando piove
vengo con un fiore chiamato senza-fine

ogni cosa
lungo la strada
annuncia la vita micidiale


Mattina del 25 novembre 2011.



Advertisements