Tag

, , , ,



Con la pelle sospesa alle carezze dell’impossibile, prepariamo un giaciglio per la rivolta.

agitare le stelle prima dell’uso / esplodere in ogni profondità di pensiero / amarti per ciò che sei / sorriderti come se non ci fosse più tempo / sanare il luccicare di stenti nel sorriso del bambino Masai che pascola le sue capre al limitare del sogno / insorgere / insorgere di nuovo / come l’operaio spartachista che si ritrova incastrato nel cuore della folla / senza meta / ancora e sempre senza meta / attestarsi sui rilievi vivi che dicono la notte sulle spalle della città che dorme / sterratrice del mio cuore / cardatrice dei miei nervi / donna / donna al quadrato / intelligenza all’infinita potenza che muove il limite della materia verso l’impossibile / aiutami a scioperare contro l’infamia del capitale / aiutami a rompere con tutti i valori che ci vestono di piombo / sciopero poetico totale / sabotaggio / sabotaggio senza fine / ma non solo attraverso l’amore / mi raccomando / ché non siamo così stupidi da pensare di poter mettere una toppa a tutto da soli / intelligenza che mai sarà neutra / donna che ama animando il mondo / colmo di ogni vicinanza che m’impone l’unicità delle cose / sei la strada familiare che mi perde / sei la rabbia inconfessabile che mi disseta / non tornare mai a te stessa senza tornare allo stesso tempo a ciò che urge imperiosamente nell’abbraccio che s’impone


Pomeriggio del 14 febbraio 2013.

Annunci