Tag

, , , , , ,

[ Breve raccolta inedita di Roberto Belli. Immagini di SUKA OFF. ]

sukaoff1

 

un delitto collettivo
onnipossente impetuoso superbo
si annuncia _ col rumore di un tuono lontano

non vedi tu come il cielo
si fa cupo _ per un presagio silenzioso?

[ max stirner ]

1.

è ovvio e inevitabile che
lo stato può essere battuto solo
dal MIO carattere impudente [ e che
l’unico _ elaborerà sè stesso
solo fuori dalla società ] e che _ io
sarò il delinquente permanente
irriverente e _ individuo
che abbraccia le stelle [ circondato
da un drappo nero ]

è ovvio e inevitabile che
lo scorrere delle immagini delle stragi
sia come una sentenza [ ripetuta
dall’impero _ a difesa di privilegi
immutabili e dissimulanti ] il mio urlo
non ha alcuna novità da pronunciare
[ combatto il virus _ prendo parte
al mio principio ] con parole
improvvise

2.

infatti solo chi vive [ senza svanire
nel nulla però _ l’inclusione nell’isolamento
la società – carcere ] ha ragione –
flebile la costanza _ magnifica l’insolenza
per dimostrare la dignità ho
scardinato l’essere [ buio esponenziale
l’origine del dolore ] la prigione consentita
la prurigine della bella apparenza il
criterio dell’abbondanza futile [ omicidio
senza tempo né lode ] omicidio
omicidio _ di creazione [ conflitto
con tutti _ il danno dei buoni è
il danno che maggiormente nuoce ]
ciò che TU hai _ la facoltà di fare
unico valore _ unico patrimonio

sukaoff2

3.

da quanto dico _ risulta
che le parole [ precipitando
a grappolo sull’aeroporto della tua
memoria falsata ] lascino un
acre odore di cadaveri [ quando
cerchi di apprendere e dare sostanza
alla tua forma _ in questa periferia ]
ma devono farti _ scardinare
quelle serrature millenarie quelle
conseguenze da narcoma imposto [ la posa
ancora irriverente _ restaura la
forma primigenia ] le barricate
sono i bastioni della nostra _ sostanza

4.

che non ci siano _ verità
è stabilito dalla _ generale mancanza
di senso delle cose [ quel che è
importante per la nostra serenità ] e
la morale dell’annientamento di sé
è la morale _ del declino generalizzato
[ spaesamento _ disfacimento mi
obbliga alla resistenza più dura ] niente
può essere più _ deleterio dell’annuncio della
propria rinuncia [ non svendere
il tuo cuore! ] parole improvvise

sukaoff3

5.

parole improvvise [ dovrebbe
raggiungersi un modo per _ intuire
il canto più grande ] quanto dovrei
pagare _ per amare me stesso e la vita
per non desiderare più nient’altro? [ tutto
ciò che mi fa riprendere _ mi sostiene mi
fa esperto di demolizioni _ crolli _ rovine ]
nel mentre una _ convinzione imperiosa
fiorisce intorno come una bruma
dovremmo vedere le ombre [ noi
senza paura ] che ben presto
avvolgeranno l’europa

6.

tutti i tentativi di cura del nostro
organismo sociale [ la collettività
amalgamata col grasso fetido della democrazia
rigettata in faccia come una fede ] si
contorcono come _ una serpe dal volto
misericordioso [ se non mi curo delle mie cose
dovrò accontentarmi di ciò che gli altri
vorranno concedermi ] dal canto mio
sradico i percorsi che _ mi migliorano
mi faccio delinquente all’interno
dello stato _ avvolto in un drappo nero
perché niente ha senso [ non è un perenne precipitare questa continua ricerca della vita
senza volontà? ] niente
ha senso _ in questa congerie bugiarda

sukaoff4

7.

[ _ la volontà della rivelazione al riparo dalla collera _ ci rende capaci di permanere in questo territorio fondato sulla crudeltà | ma la contraddizione de LA RIVELAZIONE _ sta nel non sottostare ad alcuna promessa temporale | costantemente noi sgretoliamo pezzo per pezzo la nostra unità _ a causa della buona creanza quando ci sentiamo più soli | per questo andiamo in rovina _ affermando una vita consonante ai profitti dei governi | è rivendicando una pura crudeltà perduta che ci faccia più _ privati più unici .. è evitando la sottomissione come forma di sopravvivenza e di utilità permanente: così le circostanze ci potrebbero far tornare bambini e crudeli _ e a voler riprovare a sperimentare certe fragranze sudori _ dolori eccessi _ carne che .. solo dentro il mio covo si possono svolgere | senza aspettative _ senza conti da pagare al ritorno o _ impegni .. che nulla hanno a che fare con questo nuovo quotidiano che sfugge alle catene _ ]

8.

in fondo la realtà non è tale da
stimolare istinti benevoli [ io sono
il tuo nemico mortale ] e la parola buono
non si riallaccia ad azioni
non-egoiste [ il tramonto della società
inviterà me a sorgere ] senza
più inclinazioni al quotidiano senza
far compiere questo spettacolo [ eco
di immagini scorrenti delle
periferie lunari ] il rinvigorimento cresce
siamo stanchi dell’uomo [ espressione
del mio potere sono io stesso ] e il valore
della nostra opera
tracima

sukaoff5

9.

la smania cieca dello zelo [ io
non vedo alcun signore dio tuo ] porta certo
alla ricchezza al _ riconoscimento
del sacro potere borghese [ e contrario
al mio vantaggio ultimo ] ma devi ammettere
che esso toglie alla sensibilità la
libertà di usufruirne davvero [ i buoni
non sanno creare _ sono sempre l’inizio
della fine ] dentro il vostro
buco nero

10.

c’è fin dall’inizio [ greve logica
scollegata ] un’opposizione di
valutazione nel mio contornato
campo visivo [ contraccolpo letale
conseguenza preferita ] si è
spalancato un abisso sotto [ mentre
i flutti venefici si contorcono ]
ogni ruolo assegnatomi –

[ tutti gli antecedenti dell’azione
hanno un marchio inesorabile ]

nel corso del tempo [ l’amore esige
un contraccambio ] ho rivendicato
il furore del compiersi _ l’estro
furente della mancanza di fede [ una base
per riequilibrare il baricentro ] l’amore
senza condizioni [ ho avuto di ritorno
la giustificazione di una
catastrofe ] ha lasciato
una scia che si perpetua

sukaoff6

11.

si contrappone alla
limitazione dei cervelli
lo spirito motivato
dell’altro istinto

è fuorviante il motivo [ non
ci si lasci ingannare ] per cui
dall’essere sotterraneo
non si ricavi nulla [ lamentarsi
di un altro istinto ] se ancora
si rimane diffidenti a sé stessi
[ unica meta immensa ]

chi contravviene
a queste indicazioni
trae dall’umano
l’infelicità più profonda

12.

un frutto pienamente maturo
sgorga dalle loro mani [ i delitti
con esito felice ] oppressivo
che guasta la terra e l’aria [ sinistro
effetto postumo ] adesso le cose
stanno così _ per la mia conservazione
deve esistere un’arma [ che procuri
gioia ed esaltazione ] perché di questa
metastasi _ devo [ come a una malapianta ]
reciderne il nucleo

sukaoff7

13.

che _ rinnega il mondo che [ una
voce rituona ] che _ loda il disinteresse che
[ apra col bisturi albe rinnovate ] proibirsi
qualcosa di nocivo determinando
il pathos della distanza [ il rifiuto
del passato ] allo stesso modo quando dico
bisogna _ riscrivere gli scenari [ ogni
goccia di sangue rivendicata ] il rovesciamento
degli estremi opposti [ la luce
opposta a questo buio ] l’increato
in favore di un creato che mente [ obbedienza
nuoce agli impulsi ] i buoni non sanno creare
sono sempre l’inizio della fine

14.

gli uomini mentono [ indicibilmente
spesso ] come possono sentire per due volte
la propria rivelazione senza vacillare?
gli uomini del futuro [ e così il loro
contrario ] spingono indietro la nostalgia
del respiro [ tralasciando nella formula
proprio l’essenziale ] chi mai ci lascia
stabiliti? [ freddo come il marmo il fiato
gela ] chi ci impone questa resurrezione
che ci deteriora?

sukaoff8
15.

nelle condizioni attuali
appare chiaro oramai
che i privilegi irrompono
nel mondo umano
per educare tutti gli altri
ad una strana forma
di religione –
amare il padrone
fasciarvi col sacro timore
riciclarvi come
società democratica –
poi un giorno provate a
mettere in gioco per prima
la vostra natura vera
l’individualità –
allora busserà alla vostra porta
in un nodoso acidulo
primo mattino
chi vi darà i chiarimenti
e qual è il vero valore
di questa società –

16.

[ questo suono è
come un’urgenza
fisiologica:
il mio cerchio
psicocarnale
che vien fuori
lavico –
e queste parole
sono l’attitudine
a non volermi
adattare a
vetrine pronte
pronunciate
prodigiose
infine infrante –
la mia parola è
proprio il tanto
che mi fa
unico e
contornato ]

17.

oggi le cose a cui tutti
credono [ nella sicurezza
generale più sfrontata ] cibano
i cervelli più limitati [ il fondo peggiore
di una situazione di crisi ] e
se solo i traffici insensati [ i traffici
dello spettacolo ] potessero essere
riuniti in una cava [ catrame
come sangue _ vapore come fiato ]
qualcosa di più essenziale potrebbe
farcene liberare: la polvere nera

sukaoff9

ALLA FINE

se è vero che l’anarchia
è un irraggiungibile sogno di poeti
allora l’anarchico sarà un nobile e sublime
delinquente per l’eternità

[ renzo novatore ]

 

Annunci