Tag

,

Il poeta e amico sassarese Antonio Pibiri mi ha dedicato su Facebook – il 27 aprile 2016 – la poesia che segue. In calce, trovate una mia scrittura breve a mo’ di ringraziamento.

Hyuro


Per i poeti naturalisti
con l’occhio numeroso
e la seconda casa sui tetti.

Per gli apicoltori, i terrafondai
col nero di china sotto l’unghia
e le altre spezzate dai lampi.

Per lo sguardo inabitabile
che segna un confine silenzioso
di cerri e roverelle,
e le braccia pronte ai cuccioli.

Per loro solamente
che amo,
gli animali fantastici
verranno dal cielo!

(a Carmine M. e la sua casa nel Cilento)

ANTONIO PIBIRI


ad Antonio

Abbiamo capovolto le attenzioni dei maestri riportando le nuvole nel nostro pensiero.
In una casa piena di gatti, rivoluzione è andar coi cani.
Ogni giorno ha il suo miele, la sua potenza. Alle risorse nettarifere, corrono pensieri, corpi – l’inesausto.
Possedere tante morti in miniatura di cui sorridere. Lasciare che qualcosa si decanti e appaia limpido nel contrasto con la retorica. Tramutare parole in lucciole, in stami, ma senza mai imporre ai viventi una qualche natura.

CARMINE MANGONE
Laureana Cilento, mattina del primo maggio duemilasedici.


[Nella foto, un’opera della street artist spagnola Hyuro.]


Annunci