Tag

,

Il cadavre exquis è un gioco collettivo ideato dai surrealisti. Consiste nel far comporre un brevissimo testo da più persone, senza che nessuna di esse conosca l’intervento di quella precedente. Si dice che il suo nome derivi dalla prima frase ottenuta in tal modo: le cadavre exquis boira le vin nouveau (“il cadavere squisito berrà il vino nuovo”). Il metodo fu poi applicato anche al disegno, piegando o coprendo il foglio nelle parti già utilizzate. La foto che accompagna il post è di Stephen Carroll.

 

Il topazio vendicato mangerà di baci il paralitico di Roma.

La prima ruga, il primo capello bianco, tremolanti, sanguinano con delizia le belle lesbiche che si distinguono dagli albini solo per le loro labbra sottili.

Il dormitorio delle ragazze friabili rettifica la scatola odiosa.

La rue Mouffetard, fremente d’amore, diverte la chimera che ci spara addosso.

Il seno dai colori di fuoco supera di un gradino, di un dito, di una sorsata, i seni melodiosi.

Il sesso senza fine va a letto con la lingua ortodossa.

 

[Cfr. Le Surréalisme au service de la Révolution, n.4, dicembre 1931. Traduz.: Carmine Mangone.]

 

Annunci