Tag

, ,



La carne nostra, ancora più carnosa, intima, intimata ai corpi.
Aperti alla generalità dell’amore, al non chiedersi più per cosa ci si perda mettendosi a nudo.
Quando parlo in silenzio ai tuoi seni. Quando vedo ridere le tue gambe nude. Quand’emerge il battito di un intero mondo sotto le mie carezze.
– Devo dirti grazie, per ogni tuo corpo che non ho ancora amato.


[ 5 dicembre 2012. Disegno erotico del surrealista André Masson. Frammento confluito in Quest’amante che si chiama verità. ]


AndreMasson_dessinerotique

Advertisements